Detrazione Irpef del 50%

DETRAZIONI FISCALI PER APPARECCHI DOMESTICI A BIOMASSE

prorogata fino al 31 dicembre 2018.

Per beneficiare della detrazione fiscale il contribuente deve:

Indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell’immobile. Pagare le spese detraibili tramite bonifico bancario o postale da cui risulti la causale del versamento, il codice fiscale del contribuente che usufruisce della detrazione, il codice fiscale o il numero di partita IVA del beneficiario del bonifico (Fornitore). Il modulo per effettuare il bonifico è quello per le ristrutturazioni edilizie.

Inoltre, deve conservare e tenere a disposizione del Fisco:

Le fatture o le ricevute fiscali e la ricevuta del bonifico La copia del permesso edilizio se previsto dal regolamento edilizio comunale; oppure l’autocertificazione attestante la data di inizio dei lavori e la descrizione dei lavori, qualora il regolamento edilizio comunale non preveda alcun adempimento per la realizzazione degli interventi La fotocopia della domanda di accatastamento in mancanza dei dati catastali La fotocopia delle ricevute di pagamento dell’ICI/IMU se dovuta L’attestato del produttore

N.B. L’obbligo dell’invio della comunicazione di inizio lavori al centro operativo di Pescara è stato soppresso dal decreto legge n.70 del 13 maggio 2011.

Si ricorda che la detrazione compete anche al familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile sul quale sono effettuati i lavori, purché ne sostenga le spese.

Scarica il pdf

Ristrutturazioni edilizie e agevolazioni fiscali.